Categoria: Dice la Storia

12 Aprile 2024

TRA MOSCHEA CHIESA E SINAGOGA

Una presentazione a Torino del libro “Gaza delle Genti”. Israele e la diaspora. Il problema è se lo Stato, come oggi è concepito, è l’unico modo dell’esistenza politica del popolo ebraico

Enrico Peyretti

16 Febbraio 2024

COME È NATO IL TERMINE GENOCIDIO

Impressionato dallo sterminio del popolo armeno, il giurista polacco Raphael Lemkin ha coniato la parola “genocidio” e ha speso una vita per farlo riconoscere e condannare. Il popolo ebreo ne è stato la prima vittima, e la Convenzione dell’ONU l’ha sanzionato perché mai più si ripetesse per nessuno

1 Febbraio 2024

PER UNO “STATO DELLA CITTÀ DI SION”

Nella prospettiva di una riconciliazione tra ebrei e palestinesi in uno Stato pluralista, un punto di svolta potrebbe essere la creazione, all’interno di Gerusalemme capitale dello Stato di Israele, di un centro extraterritoriale mondiale delle tre religioni monoteiste

Raniero La Valle

18 Gennaio 2024

IL PERICOLO INGLESE

L’intervento del Regno Unito nelle guerre europee allontana la pace e insanguina ancora di più l’Ucraina. Un accordo firmato a Kiev il 12 gennaio da Rishi Sunak

Domenico Gallo

11 Gennaio 2024

QUANDO MORO SI DISSOCIÒ DALLA POLITICA AMERICANA IN MEDIO ORIENTE

Gli appunti di Moro sulla questione palestinese e la politica d’Israele contenuti nel “Memoriale Moro”, scritto durante la prigionia in cui egli fu tenuto dalle Brigate Rosse nel 1978. La loro drammaticità sta nel fatto che, dopo 45 anni, sono ancora attuali

4 Gennaio 2024

L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE VA ALLA GUERRA

Con gli algoritmi messi in campo da Israele a Gaza la capacità di colpire e uccidere è stata aumentata di 300 volte. Una fabbrica tecnologica chiamata “Vangelo”. Una svolta per l’industria militare

Riccardo Gullotta

28 Dicembre 2023

SENZA NETANYAHU ISRAELE SAREBBE RIMASTO LO STESSO

Apartheid, occupazione, assedio di Gaza, rifiuto dello Stato palestinese, coloni, attività dell’esercito non sarebbero stati diversi, o solo di poco migliori. E i successori?

Gideon Levy

21 Dicembre 2023

DISTINGUERE LO STATO DI ISRAELE DALLA DIASPORA EBRAICA

Lo Stato d’Israele può cambiare la sua natura e diventare uno Stato democratico costituzionale e di più popoli (compresi i palestinesi), le cui tradizioni culturali e religiose siano salvaguardate senza essere ridotte ad affare privato come negli Stati atei dell’Occidente

Raniero La Valle

8 Dicembre 2023

IL BARICENTRO DELL’EBRAISMO NON È ISRAELE MA NELLA DIASPORA

Una visione profetica di Primo Levi sul futuro di Israele: la corrente principale dell’ebraismo è meglio preservata altrove che in Israele. “Basta insediamenti ebraici nei territori occupati e ritiro da Cisgiordania e Gaza”. Si ricordino della tolleranza

Un’intervista di Gad Lerner

2 Novembre 2023

UNA PROFESSIONE DI FEDE PRIMA DI POTER PARLARE DI GAZA

Le guerre sono terrorismo di Stato. Ma sempre terrorismo è. Non basta condannare Hamas, gli eserciti fanno di peggio

Andrea Amato

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi