Categoria: Dicono i Fatti

23 Novembre 2019

LA SANTA SEDE RIBADISCE IL DIRITTO DI DUE POPOLI IN DUE STATI

L’auspicio è che Israele e l’Autorità palestinese negoziando direttamente tra loro realizzino un giusto compromesso conforme alle Risoluzioni delle Nazioni Unite e alle legittime aspirazioni dei due popoli. Un commento di Domenico Gallo

8 Novembre 2019

LA DICHIARAZIONE DI NUOVA DELHI DEL 27 NOVEMBRE 1986

Tre anni prima della rimozione del muro di Berlino Mikhail Gorbaciov e Rajiv Gandhi a nome dell’URSS e dell’India, un quinto dell’umanità, chiedevano un totale rovesciamento della politica di dominio e di guerra e proponevano di costruire un mondo libero dalle armi nucleari e non violento in cui la vita umana fosse considerata il valore supremo. Il messaggio fu del tutto ignorato in Occidente

29 Ottobre 2019

NON C’È PIÙ GERUSALEMME, IN FUNIVIA AL GETSEMANI

I piani israeliani per lo sfruttamento del turismo fatti per nascondere la Città vecchia, cancellare la natura dei luoghi, importare il modello Singapore in Palestina. Tunnel parcheggi e grattacieli di vetro. Una critica americana

Francesca Merz

18 Ottobre 2019

SE NON C’È LA POLITICA

Una poesia dedicata ad Alan Kurdi, il bambino curdo di Kobane morto tre anni fa nel mare tra Bodrum, in Turchia e l’isola greca di Coo, nel tentativo della famiglia di fuggire dalla guerra in Siria e dal tormento turco per raggiungere l’Occidente. La foto del bimbo fece il giro del mondo e la zia di Alan disse: «C’è qualcosa in quell’immagine: Dio ha acceso la luce su di essa per svegliare il mondo»

Giovanni Mereu

10 Ottobre 2019

LA LETTERA RUBATA

I sindacati hanno chiesto a Conte e Di Maio in missione a New York di aderire al Trattato dell’ONU sulla interdizione delle armi nucleari, ma la lettera è stata nascosta e ignorata e il governo non spiega l’inconfessabile perché

Domenico Gallo

4 Settembre 2019

LA RAGIONE CHE HA SBLOCCATO LA CRISI

C’era bisogno di un governo di esplicita e dichiarata difesa della Costituzione che ristabilisse i fondamenti elementari della nostra democrazia costituzionale e fosse alieno dall’accanimento contro i più deboli e indifesi

Luigi Ferrajoli

9 Luglio 2019

IL POPULISMO PENALE

C’è un uso demagogico e congiunturale del diritto penale diretto ad alimentare la paura, mentre l’Italia è uno dei Paesi più sicuri della terra. Nel mondo si commettono crimini di sistema che sono violazioni massicce del diritto internazionale e dei diritti fondamentali, delitti che tutti oggi conoscono e che dovremmo impedire

28 Giugno 2019

IL CORAGGIO DI CAROLA

La determinazione della capitana della Sea Watch in favore dei migranti non è disobbedienza civile ma è il giusto rifiuto di obbedire a una legge ingiusta in contrasto con la Costituzione che impone direttamente il salvataggio dei naufraghi

Domenico Gallo

14 Giugno 2019

UN’ORA E 17 MINUTI PER SCARDINARE LO STATO DI DIRITTO

Decretate come urgenti norme che modificano il sistema della difesa esterna del Paese, trasformano il mare in zona di guerra con i naufraghi come nemici, criminalizzano le navi di soccorso e le mettono in balia dell’antimafia, inquisendole con intercettazioni e agenti segreti, e facendole sequestrare dai prefetti. Potenziata la repressione di manifestazioni e cortei e decise moltissime altre cose

31 Maggio 2019

LE NUOVE SCHIAVITÙ NEL MONDO E LA TRATTA DEGLI ESSERI UMANI

Sembrava che gli schiavi fossero un fenomeno del passato, invece sono oggi 40 milioni, per non parlare dei 142 milioni di bambini costretti al lavoro minorile in tutto il mondo. La tratta dei lavoratori da sfruttare e la sua incidenza in Italia. Il fenomeno del caporalato e il suo rapporto con le organizzazioni criminali

Francesco Carchedi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi