Categoria: Dicono la loro

26 Maggio 2017

Ragion di Stato e uccisione dell’innocente

La violenza sacrificale è tra i mezzi ingiusti più usati dal potere per conservarsi ed accrescersi. Il caso Moro e le nuove esecuzioni a distanza: una nuova ragion di Stato a livello globale. Rovesciare tale ideologia oggi non è un’utopia, è una condizione di sopravvivenza

Raniero La Valle

23 Maggio 2017

Riportare nel pubblico ciò che proditoriamente è stato trasferito nel privato

Le vie per risorgere dalla crisi epocale prodotta dal passaggio della sovranità dal popolo al denaro e dalla globalizzazione incontrollata sono nel ritorno alla Costituzione

Paolo Maddalena (3)

20 Maggio 2017

Come uscire dalla “fase finale” dell’attuazione del neoliberismo

Il prevalere del pensiero economico liberista su quello keynesiano, che permise la ricostruzione del dopoguerra, ha provocato la finanziarizzazione dei mercati che ha separato il denaro dalla produzione dei beni reali: è stata la vera vittoria del “capitale”

Paolo Maddalena (2)

12 Maggio 2017

Crescono le disuguaglianze diminuisce la democrazia

La crescita esponenziale delle disuguaglianze negli ultimi decenni è alla base dell’avanzata di fenomeni populisti. A Roma, la lectio magistralis del premio Nobel Joseph Stiglitz

Giacomo Pellini

2 Maggio 2017

PERCHÉ NON HO VOTATO ALLE “PRIMARIE” DEL PD

Non erano “primarie” ma un’elezione diretta, e vincolavano l’elettore a scelte politiche incondizionate e future

Valerio Onida

24 Aprile 2017

IL MONDO È PIÙ O MENO VIOLENTO DI IERI? MENO

Ciò che è cambiato è un annuncio di Dio che preclude al cristianesimo ogni complicità con una legittimazione religiosa della violenza

Raniero La Valle

4 Aprile 2017

Per l’Unione Europea serve una rifondazione costituzionale

Senza una rifondazione costituzionale dell’Unione e del processo costituente europeo avviato 60 anni fa populismi e nazionalismi continueranno a crescere in tutta Europa

Luigi Ferrajoli

17 Marzo 2017

– Dopo le elezioni olandesi – IL POPOLO C’E. AVANTI I LEADERS

Le scelte degli elettorati sono volte a conservare le conquiste della modernità. I popoli sarebbero pronti a seguire leadership che riaprano la strada del progresso storico

Raniero La Valle

7 Febbraio 2017

IL COMPITO DELLA POLITICA? SBLOCCARE LA CIVILTÀ

Dopo lo spartiacque del 4 dicembre di Raniero La Valle

L’esito del referendum costituzionale del 4 dicembre, mostrando un’intelligenza politica popolare tutt’altro che spenta, ci consegna una responsabilità che non possiamo ridurre a proposte di corto respiro; occorre invece affrontare come prioritari i nodi che oggi bloccano la politica e strozzano lo sviluppo stesso della civiltà in tutto il mondo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi